Home » News dal mondo a 2 ruote

News dal mondo a 2 ruote

Bollo ridotto per le moto d'epoca, ecco la lista ufficiale FMI 2013

Bollo moto d'epoca - Le moto d'epoca possono pagare un bollo ridotto. Tutto tranquillo 
per le "ultra trentenni" mentre per quelle tra i venti e i trenta anni la situazione è un po' più complicata. Vediamo un po' di capire come funzionano le norme e quali possono essere i problemi. Da scaricare la lista ufficiale FMI dei veicoli di interesse storico
 
Bollo ridotto per le moto d'epoca, ecco la lista ufficiale FMI 2013

Pronta la lista aggiornata

Ecco l'elenco delle moto d'interesse storico per il 2013 (cliccate qui per scaricarlo). Questa lista, realizzata dalla FMI, individua i modelli di moto "interessanti" di età compresa tra i 20 e i 30 anni, ai quali si può applicare il bollo "storico". Significa che all'anno si pagano circa dagli 11 ai 20 euro, l'importo varia (di poco) da regione a regione e si paga solo se si circola, altrimenti nulla è dovuto.



Federalismo anche per i bolli

Detto così sembrerebbe facile in realtà ci sono una serie di difficoltà dovute anche al fatto che le regioni hanno competenza sulla materia e ognuna fa un po' come gli pare. Facciamo un po' di ordine:

- Calabria, Friuli Venezia Giulia, Sardegna, Sicilia, Valle d'Aosta, Lazio, Molise, Provincia Di Trento e Veneto prevedono il pagamento ridotto se la moto è inserita in questo elenco.

-Lombardia, Provincia di Bolzano e Toscana fanno pagare il bollo ridotto a tutte le moto con età superiore ai 20 anni, senza considerare liste o altri elenchi.

- Tutte le altre regioni chiedono, per le moto di età tra i 20 e i 30 anni, l'iscrizione al registro storico ASI o FMI, è una pratica che richiede prima l'iscrizione a un club federato ASI o FMI, dopodiché si può ottenere l'iscrizione nel registro storico fornendo una serie di documenti (foto, copia del libretto etc etc). Con il certificato di storicità in mano si può pretendere il bollo ridotto. La pratica tra iscrizioni e richiesta viene a costare circa 200 euro. 


Quanta confusione

Anche le regioni che accettano la riduzione del bollo basandosi sulla lista FMI, prevedono anche la possibilità della riduzione previa iscrizione nel registro storico. Significa che se la moto non è presente nell'elenco è sempre possibile renderla "storica", perché per l'iscrizione nel registro basta l'età e lo stato di conservazione che deve essere buono. Questo però prova confusione e spesso gli operatori chiedono il certificato di storicità, confondendolo con la lista FMI.



I nomi non coincidono

Altro problema è l'individuazione del mezzo: la lista FMI riporta i nomi commerciali delle moto, ma sui libretti spesso sono riportate altre sigle relative all'omologazione. Se trovate allo sportello un operatore esperto di moto d'epoca va tutto bene, altrimenti leggendo sigle differenti potrebbero rifiutarvi la riduzione.

Le trentenni sono "salve"

Le uniche moto a non aver problemi sono quelle di età superiore ai trenta anni: basta il dato anagrafico per ottenere la riduzione, in tutte le regioni.

Tagliando cambio olio motore / cambio / frizione 883/1200

 

sostituzione olio motore/cambio/primaria
una miniguida semplice e ben fatta 
ringrazio l'autore sconosciuto che la realizzata 
 
 
 
 
• Introduzione
 
 
Il cambio olio va effettuato ad intervalli regolari, circa 8.000 km oppure 1 anno.
 
Se la moto viene usata spesso in condizioni gravose (come autostrade, montagna, temperature estreme)
 
è consigliato effettuare il cambio olio ogni 6.000 km.
 
Non rispettare questi intervalli può portare a gravi danni meccanici anche a distanza di tempo.
 
Personalmente consiglio di cambiare l’olio del gruppo cambio/frizione (o primaria) insieme a quello motore, è più semplice ricordare il chilometraggio e certamente 1lt d’olio non pesa sul portafoglio. Eventualmente mettere un etichetta sotto la sella con i km in cui è stato effettuato il cambio ed il tipo di olio usato, come abitualmente si fa sulle autovetture. Sostituire inoltre il filtro dell’olio tutte le volte.
 
 
La scelta dell’olio non è casuale, anzi è da ritenersi di fondamentale importanza per il buon funzionamento della meccanica. 
L’olio non solo permette riduce l’attrito degli organi in movimento, ma nei motori raffreddati ad aria è veicolo di raffreddamento della meccanica stessa. Si consiglia per questo motivo l’installazione di un radiatore per il raffreddamento dell’olio.
 
 
 
• Quale olio?
 
 
Qui il discorso si complica. Esistono in commercio tre famiglie di olii lubrifi canti: minerali, semisintetici, sintetici.
 
Il primo tipo è ormai obsoleto ma è quello che viene consigliato da “mamma Harley” per le sue moto.
 
Se siete in garanzia attenetevi scrupolosamente all’olio consigliato, per non invalidare la garanzia.
 
Il semisintetico è una scelta di mezzo, consigliato a chi ha già fatto chilometri con il minerale e vuole evitare il
 
pericolo di distaccare morchie pericolose con l’elevato potere di “lavaggio” che ha il sintetico puro.
 
Il totalmente sintetico è la scelta di chi vuole il meglio per la sua moto. Il sintetico però è un’ olio molto “fine” e potrebbe provocare l’insorgere di ticchettii nelle punterie del motore.
 
Prima di cambiare tipologia di olio chiedere consiglio al proprio meccanico di fiducia (specialmente con chilometraggi oltre i 20.000 km)
 
Scegliere l'olio anche in base alla reperibilità dello stesso. Inutile mettere un'olio "super" che sapete già non essere più reperibile in futuro.
 
 
La gradazione da scegliere è SAE 20W-50 oppure SAE 15W-50.
 
Non usare altri tipi di gradazione.
 
 
L’olio deve avere la specifi ca JASO T904 oppure JASO MA.
 
Questa specifi ca indica che l’olio è privo di modifi catori d’attrito, quindi utilizzabile anche nei gruppi cambio/frizione com’è nei modelli Sportster. Questo ci permette di usare lo stesso olio sia per il motore che per la primaria.
 
Talvolta questa indicazione non è riportata sulla confezione, richiedere eventualmente la scheda tecnica che il
 
rivenditore DEVE avere.
 
 
Preferire sempre marche conosciute e di provata esperienza. Meglio un buon minerale che un pessimo sintetico.
 
 
NON MISCELARE MAI OLIO DI DIVERSA TIPOLOGIA (es. minerale con sintetico)
 
 
• Materiale
 
- Olio del tipo corretto (vedi sopra) e nella quantità indicata dal manuale di uso e manutenzione.
 
- Un fi ltro olio specifi co da 30 micron
 
- Chiave specifi ca (a cinghia, a catena, a tazza ...) per togliere il fi ltro dell’olio
 
- Una chiave in pollici per svitare il tappo di scolo dell’olio primaria o una chiave a rullino in alternativa.
 
- Chiave o brugola per sportelli d’ispezione primaria (dipende dall’anno)
 
- Nastro tefl on da idraulico
 
- Una pinza
 
- Una bacinella bassa per raccogliere l’olio usato
 
- Stracci
 
- 1 ora di tempo max.
 
 
 
 
 
• Cambio olio
 
Prima di tutto scaldare bene sia il motore che la primaria con un giretto (breve), così l’olio defl uirà meglio.
 
Poi procedere come segue:
 
 
01. Individuare il tubo di scarico dell’olio motore, lato sx sotto la batteria
 
Aprire il tappo superiore del serbatoio dell’olio.
 
Mettere una bacinella sotto la moto, sul fi anco sx vicino alla ruota posteriore.
 
Con una pinza allentare il fermaglio, sfi lare il tubo dalla sua sede e lasciare defl uire l’olio vecchio il più possibile.
 
Ricollegare il tubo e assicurarlo con il fermaglio.
 
 
 
 
02. Individuare il tappo di scolo dell’olio della primaria
 
 
Aprire il tappo d'ispezione della primaria.
 
Aprire il tappo di scolo e lasciare defluire l’olio.
 
 

Il bullone che chiude lo scolo della primaria è magnetico, per raccogliere le impurità ferrose del cambio.                                                         
Ripulirlo con cura e avvolgere del nastro di teflon sulla fi lettatura.
 
Tenendo il bullone come da foto avvolgere il teflon in senso orario!
 
Serrare il bullone.
 



03. Sostituzione del filtro olio
 
Svitare con l’apposito attrezzo il filtro vecchio.
 
Pulire delicatamente con uno straccio la sede, senza usare solventi!
 
Riempire il fi ltro con l’olio nuovo (non esagerare per evitare che girandolo coli ovunque).
 
 
 

 
 
Con il dito ungere la guarnizionedel filtro nuovo.
 
Avvitare il filtro fino ad arrivare in battuta con la sede, poi stringere di circa 3/4 di giro rigorosamente a mano, anche un po’ unta.
 
Serrare il filtro solo a mano !

 

04. Riempire con olio nuovo
 

Nella primaria versare dallo sportellino anteriore 1 lt circa di olio (vedere libretto uso e manutenzione).
 
Per il motore mettere 2 lt circa, far girare qualche minuto il motore, poi rabboccare fi no a raggiungere il livello esatto come indica l’astina. Controllare il livello dopo 100 km.
 
Il livello dell’olio si misura a moto verticale, dopo aver portato la moto in temperatura ed aver aspettato 5/10 minuti a motore spento.

 
05. Correre felici con la propria moto ...
 

... ovviamente verso il primo centro di raccolta olii esausti della vostra zona per smaltire come dovuto.
 
Sperando che questo lavoro vi abbia dato la soddisfazione che ha dato a me, vi auguro buon lavoro !

Tagliando completo "fai da te" per Harley Davidson Softail 1450

Schede primarie

 

Tagliando completo HD Softail (il modello cambia poco, purchè sia Softail) 1450:

 

p_20141111_171154

 

Inizio col dire che è un tutorial fai da te, non sono un meccanico, benchè siano anni che mi faccio e faccio ad amici tagliandi; quindi se non vi fidate fate bene!!!! XD

Precisazione: per fare tagliandi a HD, Triumph o comunque moto inglesi o di oltreoceano, usare solo chiavi in POLLICI. Benchè alcune chiavi siano simili (Tipo la 1/2 pollice assomiglia alla 12 metrica) non usatele. Già i materiali non sono eccelsi, se usi una chiave non precisa rischi di spanare dadi o bulloni. E li son cazzi acidi, fidete.

 

Olio motore

 Partiamo con l'olio motore.

Si usa un 20w50, olio consigliato dalla factory. La marca, benchè molti siano fissati e vogliano marche consigliate dalla factory, l'importante è la gradazione; io personalmente uso Bardahl XTM 20w50. Per le HD, avendo la frizione a parte dal motore, si potrebbe usare anche un olio da auto, visto che sta solo nel motore, ma difficilmente si trovano olio da auto con queste gradazioni.
Si scarica l'olio SEMPRE a caldo, in modo da farlo fluire tutto per benino. Il dado di scarico si trova sotto la moto, proprio in mezzo agli ammortizzatori:

p_20141109_132028

Si usa una chiave da , al centro c'è anche un inserto per la brugola, poichè lo spazio è ostico serve per poi andare a riavvitare il bullone. Scaricare l'olio facendolo colare per benino, e nel frattempo sostituire il filtro:

p_20141109_125826

 

Oliare bene la guarnizione prima di rimettere il nuovo:

p_20141109_125845

 

NON AVVITARE IL FILTRO CON LA CHIAVE, MA A MANO. Sennò al prossimo cambio vi ritrovate a levarlo con martello e scalpello!!!!
Riempire l'olio dal bocchetto sotto la sella, il livello va fatto a moto in piedi, e l'olio deve arrivare all'orlo della all'interno della coppa, dove c'è la saldatura di unione del bocchetto di imissione.

 

La trasmissione primaria

 

Scaricare, sempre a caldo, l'olio dal grano posto sotto la coppa primaria, si usa una chiave torx, misura T25:

p_20141109_121332

p_20141109_121312

Dopodichè rimettere il grano, con una puntina di serrafiletti (Medio, che il forte poi vi occorre un trapano per svitarlo via!!!!) e riempire di olio la primaria, dall'ispezione:

p_20141109_122932

 

Il riempimento si può fare sia in piedi che su cavalletto. Se avete il flacone di olio primaria (Io uso quello della Drag Specialities, ma lo fanno un pò tutte le marche) la quantità è già pronta, comunque se avete dubbi la moto la lasciate sul cavalletto, e l'olio deve arrivare proprio sul bordo della primaria,quasi a uscire.

Il cambio

Per il cambio è la parte più semplice: svitare il grano di scarico, sempre a caldo, posto sulla parte anteriore della coppa:

p_20141109_124301

p_20141109_124250

Rimettere il grano, anche qui con un filino di serrafiletti, e poi rabboccare l'olio dal tappo, posto sopra la scatola dove entra il cavo frizione.

p_20141109_124623

Il livello si fa con moto dritta, il tappo va solo appoggiato, e non avvitato, e il livello si fa con l'astina posta sul tappo, in maniera canonica: tra min e max.

Le candele

Le candele sono comode comode, davanti a voi. Accortezzacoi cavi, me racumandi: non si tirano dal filo, ma dalla pipetta il più vicino possibile alla candela.

Il filtro dell'aria

Per il filtro aria, nel caso di filtro originale o cambiarlo o pulirlo, se non è molto sporco. In caso di lavabile procurarsi l'apposito kit di lavaggio e seguire le istruzioni (lavarlo col prodotto per la pulizia, farlo asciugare per 24h o almeno finchè non è asciutto, e rigenerarlo con l'olio apposito)

Bmc_Air_Filter_Cleaning_Kit_-_Detergent___Spray_Oil_detail

Bon tagliando finito. Mi raccomando l'olio non si smaltisce nei tombini, ma va portato in discarica, disgrazie!!!!

Old School Articoli in cuoio

Entra nel nostro fans-club

solo uso interno staff only

solo uso interno staff only
Sito web in aggiornamento...